2012-10-30 - Associazione Amici del Malawi

Vai ai contenuti

Menu principale:

2012-10-30


Un carissimo saluto dal Malawi


posta di Mirella Conflitti del 30/10/2012


Carissimi,
oggi sono tornati in Italia i due volontari che sono partiti con me e Marilena, in modo particolare vorrei ricordare Luigi che ogni sabato viene ad aiutarci nel nostro centro operativo e che si è dato molto da fare anche qui in Malawi.
I giorni sono trascorsi molto velocemente, ma sono stati vissuti con intensità.

Abbiamo iniziato con il mettere in ordine, per essere distribuito, tutto il materiale inviato con il container che è partito da Sora il 4 giugno.
Così i panettoncini offerti dalla Caritas diocesana sono finiti all'asilo di Matola, che ospita circa 200 bambini al giorno; è stato bellissimo vedere con quanta gioia li hanno mangiati, ma c'è stato anche un bambino che non ha voluto mangiarlo perché voleva condividerlo con la sua mamma...



Dopo una salita, che doveva essere molto "semplice", ma che ha richiesto 2 ore per raggiungere la meta, siamo arrivati  ad un villaggio (Cicala) dove non c'è la scuola, la chiesa è una capanna, non hanno il pozzo...; è stato fatto il tracciato per una "vera" chiesa ed anche deciso dove scavare un pozzo che una famiglia di Carnello ha volto offrire...


Venerdì scorso siamo stati alle carceri di Ntcheu; abbiamo comprato 320 pezzi di pane ed altrettante mermellate che abbiamo distribuito a tutti i carcerati, compresi i 3 bimbi che sono in carcere con le loro mamme.

Infine ieri abbiamo portato la pasta all'asilo di Matola ed anche la ricotta; io e Marilena abbiamo insegnato alla cuoca a preparare la pasta con la ricotta e dopo l'abbiamo distribuita ai bambini con qualche timore, non avevano mai mangiato la pasta e figurarsi la ricotta!!!
Considerato il successo del tentativo, ora mangeranno tutti i lunedì pasta con la ricotta!


Ho incontrato anche alcuni orfani, altri li incontrerò nei prossimi giorni.
Ringrazio tutti per l'aiuto che date perché serve  a mantenere forte la speranza che si può cambiare...
Un abbraccio
Mirella


Torna ai contenuti | Torna al menu