2013-03 Gamba - Associazione Amici del Malawi

Vai ai contenuti

Menu principale:

2013-03 Gamba


Pozzo CHAONE


posta di p. Piergiorgio Gamba del 06/03/2013

Un saluto dalla pioggia del Malawi,
continua a piovere, come mai e' successo in tutti questi scorsi anni...e se da una parte il raccolto sembra promettente, dall'altra e' un vero disastro a... anche se i Malawaiani non si permettono di lamentarsi.

(questo e' il piccolo ponte sulla strada per Kankao dove ci arrivavi a piedi... ieri nel fiume c'era sia una macchina che delle mucche) e purtroppo diverse persone sono state portate via dalla piena

ma torniamo al pozzo della montagna. Il materiale per la costruzione delle quattro case + ospedale - maternita' continua nonostante la pioggia... anche perche' la pioggia aiuta il cemento a seccare piu' adagio visto che si usa sabbia piu' grossa del normale..
Oltre la sabbia e il cemento ecco il materiale per continuare con il progetto ospedale e il suo pozzo.

oggi sulla salita del Chaone non ci sono solo porte e finestre...ma soprattutto il generatore arrivato da  Sora... ultima speranza per completare il pozzo dal quale non si riusciva a togliere acqua a sufficenza per continuare i lavori di scavo.
Bisognava assicurarsi almeno tre metri di acqua costante cosi' da evitare sia di portare in superfice acqua sporca perche' si svuotava troppo in fretta il fondo del pozzo, che una volta messa la pompa a immersione con i pannelli solari si bruciasse.

la processione sembrava proprio alla Via Crucis, e quando e' ricominciato a piovere il sudiario bianco ricreava un'immagine religiosa su per la salita del Chaone. Questo era il terzo generatore che portavamo sulla montagna gli altri due, nonostante le prove fatte prima, non erano poi funzionati.

era gia' quasi buio arrivando in cima, eppure si e' calata la pompa a immersione...e l'acqua e' salita abbondante e pulitissima.

Sono bastati due giorni di rimozione dell'acqua e di scavo continuo e ora abbiamo quattro metri di acqua sul fondo. Si riempiono i 4 metri in 15 minuti (ora che e' la stagione delle piogge) ma anche raddoppiando il tempo di riempimento da zero e visto il diametro del pozzo ci sara' acqua a sufficenza anche a settembre.

chiudendo il pozzo abbiamo lasciata l'apertura per la pompa a pannelli solari che portroppo tarda ad arrivare. La nave e' al porto di Beira, ma ora dicono che stanno cambiando le gru di sollevamento e passano i giorni ancora. (E' sempre uguale l'attesa come era stata per il container di Sora). Intanto abbiamo messo la pompa a mano

infilando la lunga asta che viene fatta scendere fino a un metro e mezzo dal fondo

mentre in parte viene costruita la casetta per le batterie e il tank dell'acqua. Per ora viene usata la pompa a mano che garantisce acqua pulita gia' da ora. L'acqua di superficie che tutti usano purtroppo causa tanti problemi ... notturni soprattutto a chi non e' indigeno della montagna.

il materiale per le quattro casette del personale e la rete elettrosaldata per la grande gettata dell'ospedale e' arrivata sulla cima e con giornate piu' miti anche i lavori continueranno piu' in fretta. Non siamo ancora alla conclusione del pozzo. Manca ancora la pompa solare e le sue batterie che magari anche la notte diano un po' di luce ma quasi ci siamo. Dopo il pozzo della scuola abbiamo quasi completato anche il secondo...

Il sogno e' di inaugurare questo ospedaletto nel 2013...ci contiamo anche se ci sono ancora mesi di lavoro.
Ancora grazie per il grande aiuto che con l'acqua pulita permette di continuare il progetto dell'ospedaletto della montagna.
p. piergiorgio gamba
Missionari Monfortani del Malawi

Torna ai contenuti | Torna al menu